Bando per Agriturismi

Carissima/o,

con la presente si informa che la Regione Liguria ha riaperto il bando (di cui si allega delibera) relativo alla sotto misura 6.4 (“Investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività extra-agricole”) che finanzierà una vasta gamma di investimenti (che vengono sotto riportati) per le Attività agrituristiche così come definite dall’ articolo 2 della Legge regionale 37/2007 e per le Attività didattiche finalizzate alla divulgazione dei metodi di coltivazione e allevamento tradizionali e della “vita rurale” (fattorie didattiche)

Di seguito una sintesi dei principali investimenti finanziabili:

  • adeguamento edilizio dei fabbricati da adibire alle attività  extra agricole
  • opere edili di recupero dei fabbricati aziendali esistenti riconducibili agli interventi di manutenzione straordinaria o restauro e risanamento conservativo o ristrutturazione edilizia (Legge regionale 16/2008)
  • realizzazione e/o adeguamenti degli impianti igienico sanitarie/o tecnologico funzionali. Per gli interventi che riguardano gli impianti termici deve essere     prevista l’introduzione di tecnologie innovative volte al risparmio energetico e alla utilizzazione di fonti energetiche rinnovabili.
  • sistemazioni di aree esterne da destinare a piazzole per la sosta in spazi aperti di tende, roulottes e caravan;
  • realizzazioni di percorsi sportivi/escursionistici/ricreativi all’interno dell’azienda agricola
  • creazione dei servizi igienici per gli agri campeggi e le fattorie didattiche (compresi i prefabbricati purché realizzati con materiali naturali).
  • macchinari o attrezzature  per tutti i campi di azione acquisto o leasing, con patto di acquisto, di nuovi macchinari e attrezzature (per le peculiarità di questi investimenti, fanno parte delle attrezzature gli arredamenti necessari per svolgere queste attività)
  • investimenti immateriali: per tutti i campi di azione acquisto di programmi informatici.

La misura prevede un sostegno pari al 50% della spesa ammissibile ed il bando è a graduatoria. Essendo la disponibilità finanziaria di 1 milione di euro per tutta la Regione risultano molto importanti i criteri di selezione del bando (Investimenti che creano nuovi posti di lavoro, Età del beneficiario, Investimenti realizzati nelle aree rurali C e D, Rapporto fra costi e benefici, Creazione di nuova attività extra-agricola all’ interno dell’azienda, in aggiunta a quelle già esistenti).

Faccio presente che poiché il bando scade il 15 marzo, affinché le istanze possano essere lavorate e presentate correttamente, la documentazione necessaria alla presentazione dell'istanza dovrà pervenire agli uffici preposti entro e non oltre il 6 marzo 2019.

 

Un caro saluto,

Andrea Costa

Fine Evidenza
Allegati